PIETRO PANTE’ SI E’ SPOSATO!!!!!

pante

AIA BARCELLONA P.G.

Fiori d’arancio per gli Associati Barcellonesi!!!!

Giovedì 29 Settembre u.s. il collega Pietro Pantè, nella Chiesa dei Benedettini di Terme Vigliatore (ME) è convolato a nozze con la sua amata Carmen!!! Dopo tante vittorie e soddisfazioni in campo arbitrale sui terreni di gioco del calcio a 5, per il nostro Pietro è finalmente arrivata la vittoria più bella e sentita della sua vita!!!!

A Carmen e Pietro, il Presidente Francesco D’Anna, il Consiglio Direttivo Sezionale e tutti gli Associati Barcellonesi, Augurano tanta felicità e un futuro ricco di gioia ed amore!!!!!

GIUSEPPE ANFUSO CONFERMATO ORGANO TECNICO AL CRA SICILIA!!!

AIA BARCELLONA P.G.

Il Comitato Nazionale dell’Associazione Italiana Arbitri, presieduto da Marcello Nicchi, Sabato 09 Luglio u.s., riunito a Roma, presso la sala del Consiglio Federale della FIGC, ha deliberato la composizione degli organigrammi dei CRA e CPA per la corrente stagione sportiva.

Pippo AnfusoPer quanto riguarda il CRA Sicilia, su proposta del presidente Michele Cavarretta a far parte del gruppo dirigenziale regionale, è stato confermato nella qualità di responsabile del monitoraggio incidenti, per il secondo anno consecutivo, il collega Giuseppe Anfuso, a testimonianza dell’ottimo lavoro svolto nella scorsa stagione sportiva.

Al collega Giuseppe vanno le congratulazioni del Presidente Francesco D’Anna, del Consiglio Direttivo e di tutti gli associati barcellonesi, per questa prestigiosa conferma, che rafforza il suo ruolo di riferimento per la Sezione del Longano.

Con questo ennesimo riconoscimento, Giuseppe Anfuso, conferma tutto il suo valore e prestigio espresso nei tanti anni di attività nel mondo AIA.

 

FRANCESCO D’ANNA CONFERMATO PRESIDENTE!!!!!

AIA BARCELLONA P.G.

1Nei locali della Sezione di Via Carducci ha avuto luogo Venerdì 06 Maggio u.s., l’assemblea congiunta ordinaria ed elettiva degli associati della Sezione di Barcellona Pozzo di Gotto, durante la quale sono stati eletti il nuovo Presidente di Sezione, il Delegato all’Assemblea Generale dell’AIA e i due Componenti il Collegio dei Revisori dei Conti per il quadriennio 2016-2020.
La serata ha avuto inizio con la discussione sul resoconto del biennio del Presidente uscente e con l’approvazione del bilancio e della relazione dei Revisori dei Conti; tutte approvate all’unanimità. 5Alla presenza del componente CRA Giorgio Vitale della Sezione di Enna, che ha portato i saluti del Presidente Regionale Michele Cavarretta e di tutto il Comitato, la Sezione ha dato un vero e proprio segno di unità.
Si è in seguito proceduto all’elezione con scrutinio segreto dei due componenti del Collegio dei Revisori: l’esito delle urne ha eletto Antonino La Rosa e Antonino Salvo come nuovi revisori per il prossimo quadriennio; il terzo componente verrà, come da prassi, nominato dal Comitato Regionale Sicilia nelle prossime settimane.
Successivamente si è entrati nel clou della serata, con il Presidente uscente Francesco D’Anna, unico candidato alla presidenza, proprio lui che quattro anni fa, si insediava a capo della Sezione Arbitri del Longano per la prima volta e pose come obiettivo principale, quello di creare un’unica e grande famiglia che ragionasse in un unico modo e puntasse tutto sulla formazione;8 Il giovane D’Anna ci tiene a ribadire: «L’AIA prima è un centro di educazione e poi una scuola arbitrale». Il punto fondamentale della relazione sul quale il candidato Presidente si è voluto soffermare maggiormente è stato quello relativo alla prosecuzione dell’ottimo lavoro svolto sulla crescita della classe arbitrale barcellonese fatto insieme ai componenti del Consiglio Direttivo e agli arbitri nazionali durante il precedente mandato.
Il risultato dell’elezione ha confermato Francesco D’Anna come Presidente degli associati barcellonesi per il prossimo quadriennio. «Darò il meglio di me stesso – afferma D’Anna appena confermato – sono onorato e orgoglioso di essere il Presidente di una prestigiosa Sezione. Barcellona deve far crescere gli arbitri per puntare in alto».
9Per quanto riguarda la carica di Delegato Sezionale all’Assemblea Generale dell’AIA è stato eletto il Presidente onorario della Sezione del Longano, Paolo Genovese.
Al termine della serata gli associati barcellonesi si sono ritrovati in un noto locale per festeggiare insieme.

 

A.E. Alessio Calderone

CARMELO DE PASQUALE PROMOSSO ALLA CAN PRO !!!

AIA  BARCELLONA P.G.

Venerdì 01 Luglio, presso la Sala del Consiglio Federale della FIGC in Roma, il Comitato Nazionale, presieduto dal Presidente Marcello Nicchi, alla presenza dei Componenti del Comitato Nazionale, dei Responsabili degli Organi Tecnici Nazionali e del Settore Tecnico, ha presentato i nuovi organici arbitrali per la Stagione Sportiva 2016/2017.

Foto Carmelo

Per la nostra Sezione è stato promosso alla Can Pro il collega assistente Carmelo De Pasquale ed è stato dismesso dalla Can Pro il collega assistente Massimiliano Pancaldo.

Il Presidente Francesco D’Anna, il Consiglio Direttivo e tutti gli associati barcellonesi ringraziano il collega Pancaldo per l’impegno che ha sempre profuso durante tutta la sua permanenza negli OOTTNN, e per il prestigio che ha sempre garantito alla Sezione Barcellonese.

Al collega Carmelo De Pasquale un grosso in bocca al lupo con l’augurio che possa portare sempre più in alto il nome della sezione del Longano.

8 NUOVI FISCHIETTI IN RIVA AL LONGANO!!!

AIA BARCELLONA P.G.

Si conclude nel migliore dei modi la stagione sportiva 2015-16 della Sezione di Barcellona P.G.
Otto nuovi arbitri con il superamento dei vari test si sono aggiunti al prestigioso organico Barcellonese.
Sono stati sapientemente guidati nel loro percorso dal responsabile sezionale Angelo Camarda, collaborato ottimamente da Luciano Aliberti e Salvatore Nigrelli.

1L’esame conclusivo si è tenuto lo scorso 28 Maggio presso il Villaggio Calanovellamare di Piraino.
La sessione è stata inaugurata dal Presidente Barcellonese Francesco D’Anna, il quale dopo aver spiegato ai giovani arbitri l’importanza di essere arbitro sia sotto il profilo sportivo che sopratutto umano, ha presentato la Commissione presieduta dal componente CRA Francesco Oneglia coadiuvato dallo stesso Presidente D’Anna, da Alessio Calderone Componente del Consiglio Direttivo e Mariella Ispoto Segretario entrambi della Sezione Arbitri Barcellonese. 2Il Presidente della commissione d’esame Oneglia, dopo una breve descrizione dell’attività di un arbitro e quella di tutta l’Associazione Italiana Arbitri, ha dato il via agli esami che come di consueto contemplano dei quiz seguiti dopo la loro correzione da un confronto orale.
Gli esiti delle diverse prove, valutate positivamente dalla commissione preposta, hanno determinato l’ingresso di tutti i candidati nella famiglia AIA. 3
Questi i nomi dei nuovi arbitri: Lorenzo Caravello, Ernesto Caruso, Vincenzo Consentino, Eleonora Di Maio, Daniele La Spada, Nunzio Molino, Cristian Pezzino e Salvatore Torcivia
In conclusione il Presidente Francesco D’Anna unitamente a tutti i componenti del Consiglio Direttivo Sezionale e agli associati Barcellonesi, augurano ai nuovi fischietti un grosso in bocca al lupo per il loro futuro nella speranza che un giorno possano realizzare i propri sogni.

A.E. Alessio Calderone

LA SERIE A IN RIVA AL LONGANO: MAURIZIO MARIANI INCONTRA I FISCHIETTI BARCELLONESI!!!

Sezione AIA di Barcellona P.G.

1

Momento importante per la Sezione AIA di Barcellona P.G., che nell’ultima riunione tecnica obbligatoria della Stagione, Lunedì 04 Aprile ha avuto il piacere e l’onore di ospitare l’arbitro della CAN A Maurizio Mariani, appartenente alla Sezione di Aprilia, che può contare nel suo curriculum personale già diverse presenze nella massima serie.

Hanno gremito i locali di Via Carducci, casa dei fischietti barcellonesi, quasi tutti gli associati; l’incontro è iniziato con i rituali saluti da parte del giovane Presidente sezionale, Francesco D’Anna, che ha fatto gli onori di casa, portando il saluto di tutti gli associati a Maurizio, e successivamente il collega Giuseppe Anfuso ex Osservatore in B e attuale Componente al Comitato Regionale Arbitri Sicilia, ha portato i saluti del CRA Michele Cavarretta e di tutto il Comitato Siciliano, e poi ha  presentato, per conoscenza diretta l’illustre ospite, definendolo un punto di riferimento per i giovani arbitri,  per voglia di emergere, meticolosità e caparbietà, un ragazzo che ha umiltà e tanta voglia di migliorarsi.

La Riunione è stata caratterizzata da momenti intensi, altamente formativi, che hanno entusiasmato i presenti per l’elevato livello tecnico dell’ospite. Maurizio Mariani attraverso la proiezione di alcuni filmati ha affrontato diverse tematiche: dall’aspetto disciplinare alla prevenzione, dalla concessione del vantaggio, alla condotta gravemente sleale, dal fallo di mano alla collaborazione arbitro – assistente, per finire con il colloquio di fine gara con l’osservatore;

Mariani è apparso emozionato di fronte alla curiosità degli associati che hanno assistito con attenzione all’intervento del direttore di gara laziale, il quale ha invitato, tutti i colleghi della Sezione Arbitri di Barcellona P.G., a crederci sempre e a lavorare in maniera proficua, al fine di raccogliere i frutti sperati, evitando di demoralizzarsi dinnanzi agli ostacoli che si presentano nell’AIA cosi come nella vita di tutti i giorni.

Per il collega Mariani gli aspetti di notevole importanza nell’arbitraggio sono la preparazione atletica e la profonda conoscenza del regolamento, ma non sono tutto: il giovane collega Laziale ritiene che «nell’arbitraggio, si può arrivare ad alti livelli solo attraverso una meticolosa preparazione dei dettagli di ogni gara, mantenendo umiltà e spirito di autocritica personale».

Gli associati durante la serata hanno fatto tante domande a Maurizio, il quale ha risposto in modo esaustivo riuscendo a mantenere un livello alto di attenzione per tutto l’incontro. Alla fine della riunione, Mariani ha regalato alla Sezione del Longano la maglia di gara autografata con la quale il giorno prima aveva diretto Chievo – Palermo allo Stadio Bentegodi. DSC_0063

La riunione è terminata con il Presidente Francesco D’Anna che ha consegnato un piccolo presente al collega Maurizio Mariani a nome degli associati barcellonesi, e l’ha ringraziato ancora una volta per la disponibilità, ma soprattutto per la professionalità e la serietà con cui svolge la sua attività arbitrale. DSC_0058

A Maurizio la Sezione di Barcellona P.G. augura il meglio, auspicandogli una carriera arbitrale sempre più prestigiosa, come giusto che sia per le sue capacità, competenze e per la professionalità dimostrata.

La serata poi si è conclusa con una cena in un noto locale dell’hinterland barcellonese, alla quale hanno partecipato molti associati.

 

A.E. Alessio Calderone

DSC_0085

TRAINAti nel Calcio a 5

L’AIA Barcellona riceve la visita del Componente palermitano del Settore Tecnico

Il 26 febbraio Marcello Traina, uno degli esponenti del Modulo Perfezionamento tecnico e valutazione tecnica dell’AIA relativamente al Calcio a 5 o Futsal, ha tenuto una lezione formativa a tutti gli arbitri barcellonesi che durante la settimana preferiscono arbitrare gare con pallone a rimbalzo controllato.

La visita del componente palermitano si somma a quella di qualche giorno prima di Antonino Ignazzitto, responsabile del Calcio a 5 nel Comitato Regionale siciliano. Due occasioni ravvicinate che sottolineano quanto la sezione in riva al Longano, e il Presidente Francesco D’Anna in particolare, sostengano come l’importanza del Futsal sia paragonabile a quella del Calcio a 11.

Marcello Traina ha cominciato la sua lezione citando il film di Haines “Figli di un dio minore”. E’ questa, infatti, la concezione errata che un tempo si aveva del Calcio a 5 se paragonato al suo fratello più grande. Questa falsa credenza è stata progressivamente accantonata, grazie anche all’opera dell’AIA che il 7 e 8 novembre 2015 ha istituito al Centro Tecnico Federale della FIGC di Coverciano il primo corso di formazione ed aggiornamento nazionale “Talent & Mentor-UEFA Convention”, riservato ai partecipanti dell’omonimo progetto per il Calcio a 5, uniformando al Futsal quanto era già previsto per il Calcio a 11.

16 17La lezione di Marcello Traina ha avuto inizio proprio dal ricordo di quei giorni, in cui i giovani talenti hanno potuto ricevere preziosi consigli da figure del calibro di Domenico Messina o Nicola Rizzoli. In quell’occasione, inoltre, ha raccontato la propria esperienza arbitrale Alessandro Malfer della sezione di Rovereto, un carismatico collega quarantenne che nel 2014 è stato insignito dell’“Agla Futsal Awards”, riconoscimento che viene attribuito al miglior arbitro al mondo di calcio a 5 in quell’anno solare.

 

Il carattere diretto e la grande conoscenza del regolamento hanno permesso al palermitano Traina di trattare molteplici aspetti regolamentari, la cui conoscenza è fondamentale per far sì che ciascun arbitro possa risolvere con sicurezza e tranquillità anche le situazioni più spinose nel corso di una gara.

14

Nella casistica di situazioni proposta da Marcello spicca il caso in cui un calciatore di riserva entra sul rettangolo di gioco, infrangendo la procedura della sostituzione o mettendo la propria squadra nella condizione irregolare di giocare in sovrannumero, ed impedisce agli avversari di segnare una rete. Qualora dovesse succedere questo singolare evento, l’arbitro dovrà espellere il calciatore colpevole e la sua squadra vedrà il numero dei titolari temporaneamente ridotto. In aggiunta all’espulsione del calciatore di riserva colpevole, infatti, uno dei titolari dovrà uscire dal rettangolo di gioco, in modo che la sua squadra continui la gara temporaneamente con un calciatore in meno.

L’attività di Marcello Traina e di tutti gli altri componenti del Settore Tecnico arbitrale risulta fondamentale per la formazione di un direttore di gara. Una meticolosa conoscenza delle regole, infatti, rappresenta uno dei presupposti essenziali per eccellere nell’attività arbitrale, non solo dentro i confini italiani ma anche al di fuori di essi.

Questo discorso, ovviamente, vale per il Calcio a 11 come per il Futsal. Per informazioni ulteriori chiedere ad Alessandro Malfer. Dal 2 al 13 febbraio di quest’anno, infatti, si è tenuta in Serbia la fase finale del campionato Europeo di Calcio a 5 e sono sicuro che non avrete difficoltà a capire  chi è stato l’arbitro incaricato di dirigere la prestigiosa finalissima.

8

a.e. Salvatore Recupero

LA PRESTIGIOSA CARRIERA DI MICHELE GIORDANO FA TAPPA IN RIVA AL LONGANO

Il nuovo anno per la sezione di Barcellona P.G. inizia alla grande, con la partecipazione di un ospite illustre che ha dato prestigio alla storia dell’AIA a livello Nazionale e Internazionale come il collega Michele Giordano della Sezione Arbitri di Caltanissetta, da sempre uomo di punta della Sicilia Arbitrale, prima in campo e adesso da Dirigente come Responsabile degli Assistenti al Comitato Regionale in Sicilia.

La Sezione Barcellonese con in testa il suo Presidente Francesco D’Anna da tempo lavoravano per portare alla consueta riunione Tecnica di inizio anno un prestigioso collega e stavolta il sogno si è realizzato.

Il 15 Gennaio u.s. per l’occasione, desiderosi di conoscere Michele,  tanti associati, hanno gremito i locali  sezionali,  e le aspettative sono state ampiamente soddisfatte grazie all’elevato contributo tecnico e umano che Giordano ha fornito.

A fare gli onori di casa, come sempre il Presidente Francesco D’Anna, che ha presentato orgogliosamente alla platea Michele attraverso un sintetico riepilogo della sua prestigiosa carriera, ricordando alcune brillanti prestazioni  che restano nella storia dell’AIA e che aiutano i tanti giovani a migliorarsi e a crederci.

Nella presentazione il Presidente dei fischietti barcellonesi, ha voluto evidenziare  l’aspetto umano di MichDSC_0015ele, definendolo un ragazzo umile, una persona esemplare e soprattutto “trasparente” valore quest’ultimo non facilmente riscontrabile al mondo d’oggi.

 

Michele subito dopo, entrando nel vivo della riunione che lo vedeva protagonista  ha voluto innanzitutto ringraziare gli associati barcellonesi per la nutrita presenza, soprattutto, i tanti giovani presenti che chiaramente rappresentano il futuro per la sezione barcellonese e non solo; Di questo si è complimentato con il Presidente e il Consiglio Direttivo per il lavoro svolto, ed ovviamente un grazie particolare l’ha voluto rivolgere a Francesco D’Anna per il gradito invito e per la bellissima presentazione alla platea.

 

DSC_0017 - CopiaMichele ha immediatamente colto il significato della sua presenza, e nell’ottica di rendere un “servizio” utile ai tanti associati presenti, con l’umiltà che lo contraddistingue, ha descritto alcuni passaggi della sua lunga carriera conditi con diversi simpatici aneddoti delle tante partite dirette nella massima serie nazionale e internazionale.

Successivamente Michele coerentemente col suo attuale ruolo, ha descritto la situazione che riguarda gli assistenti arbitrali barcellonesi in forza al  Comitato Regionale, riservando la terza parte del suo intervento invece all’aspetto tecnico, dove ha ulteriormente fornito una chiara dimostrazione di grande competenza quando commentando alcuni video da lui stesso predisposti, coinvolgendo così nel dibattito i presenti, soprattutto i tanti giovani della Sezione Barcellonese, ha consentito a tutti di portarsi a casa tanti consigli per crescere e migliorarsi, consapevoli che soltanto l’impegno, la passione e le capacità tecniche e atletiche possono portare al successo, provando sempre a tenere vivi i propri sogni e lavorare ogni giorno per realizzarli.

I tanti attestati di affetto e stima che Michele ha ricevuto a chiusura del suo intervento, sono serviti a strappargli l’impegno che ci saranno altre occasioni per partecipare ad altre riunione presso la sezione Barcellonese.

La riunione  è  terminata con il Presidente Francesco D’Anna che ha consegnato un piccolo presente al collega Michele Giordano a nome degli associati barcellonesi, e l’ha ringraziato ancora una volta per la disponibilità, ma soprattutto per la professionalità e la serietà con cui svolge la sua attività arbitrale prima nei campi oggi da dirigente.

DSC_0052

Michele per l’AIA rappresenta una pietra preziosa, l’associato  che tutti vorrebbero nelle proprie sezioni, una persona solare e trasparente come pochi, dal linguaggio e comportamento da veste bianca, una persona pura, oggi difficile da trovare.

A Michele la Sezione di Barcellona P.G. augura il meglio, auspicandogli una carriera dirigenziale brillante, come giusto che sia per le sue capacità, competenze, professionalità e soprattutto per l’onestà che lo contraddistingue, doti queste che lo rendono adatto a ricoprire tutti i ruoli all’interno dell’Associazione Italiana Arbitri.

La serata poi si è conclusa con una cena in un noto locale dell’hinterland barcellonese, alla quale hanno partecipato moltissimi associati.

12633369_10206943555565245_636815636_o

…………. In bocca a lupo Michele, il futuro è Tuo!

 

A.E.  Alessio Calderone

Cart 3

LUTTO: Si è spento il Papà di Rosario D’Anna

AIA  BARCELLONA P.G.

lutto

Ieri mattina è venuto a mancare, all’età di 85 anni, il Sig. Alfio D’Anna, Padre del Componente del Comitato Nazionale AIA Rosario D’Anna.
Il Presidente Francesco D’Anna, il Consiglio Direttivo e tutti gli  Associati Barcellonesi, esprimono a Rosario ed alla Sua Famiglia profondo cordoglio e   vicinanza.

I funerali si terranno Lunedì 30 Novembre alle ore 11:00 presso la Chiesa Maria SS. del Carmelo di Aci Platani.

 

Cerca
Bookmarks